RATATOUILLE (Capolavori)


Clicca per votare questo film!
[Voti: 5 Media: 3.8]

Nella periferia parigina abita una colonia di topi che si ciba di avanzi: tra loro c’è un topo speciale, Remy, che sa riconoscere spezie, aromi e miscelare ingredienti con grande talento. Per alcune

Ratatouille Locandina e Recensione

Ratatouille Locandina e Recensione

coincidenze sfortunate si separerà dal gruppo e finirà nelle cucine del Guru Chef Auguste Gusteau che ha redatto una manuale famosissimo nel quale sostiene che chiunque può cucinare. Altre coincidenze, questa volta fortuite, portano il protagonista ad accedere, tramite uno sguattero, alle cucine del mitico ristorante e inziare così a creare nuovi piatti. Eccezionalmente il sodalizio avrà successo ma i nemici sono alle porte: il terribile Skinner CapoChef ma soprattutto lo spettrale Anton Ego, il critico culinario più temuto da tutti i ristoranti di Parigi.

Idea Centrale

Tolleranza, divertimento, capacità di adattamento, ribaltamento dei clichè. Forza visiva e credibilità dei personaggi.

Analisi

Freschezza narrativa, capacità di svincolarsi da soluzioni di trama scontate. La pellicola è in grado di divertire con grande ignegnosità, a più livelli. Visivamente è una continua sorpresa: dalla consistenza dei liquidi, al manto peloso dei topi, alla lucidità realistica di ogni superficie e contesto. E’ stato effettuato un eccellente lavoro di “rendering” computerizzato ovvero la capacità di rendere fluide e credibili le creature animate e i fondali. La sceneggiatura è un incastro a orologeria di situazioni e personaggi azzeccati: il perfido Skinner, la ciurma di cuochi in cucina, la compagnia dei ratti. Infine, è stato reso tecnicamente ineccepibile con l’ausilio di un software che simula perfettamente i movimenti di camera in soggettiva e steadycam.

Note e Curiosità

Una nota di spiegazione obbligatoria va al nome Ratatouille: si tratta di una ricetta tipica francese che ha per ingredienti svariati tipi di verdure. Combinate assieme sono una delizia per il palato e lo stesso nome è un gioco di parole, dal prefisso Rat (topo).

LA SCHEDA DI RATATOUILLE (Ratatouille)

Regista: Brad Bird – Fotografia: Robert Anderson (III), Sharon Calahan – Sceneggiatura: Brad Bird – Musica: Michael Giacchino – Genere: Animazione- Anno: 2007 – Paese: USA – Durata: 1h 50 min – Distribuzione: Buena Vista International Italia – Data di uscita: 17 ottobre 2007 (Italia)

Lascia un Commento