– LA DONNA DEL RITRATTO recensione capolavoro


Clicca per votare questo film!
[Voti: 5 Media: 5]

“La donna del ritratto” Recensione. Gene Fowler Jr., Marjorie Fowler (con il nome Marjorie Johnson), Thomas Pratt (non accreditato)Il professore di criminologia Richard Wanley rimane solo in città dopo aver accompagnato alla stazione moglie e figli in partenza per le vacanze. Si reca al

La donna del ritratto recensione locandina

La donna del ritratto recensione locandina

club per una serata con gli amici e vede in una vetrina il ritratto di una donna affascinante. Quando esce dal club si ferma di nuovo a contemplare il ritratto. Inaspettatamente sul vetro della vetrina si materializza l’immagine della donna. Ella ha nome Alice. Scambia qualche battuta con Wanley e lo invita a casa propria, con la scusa di mostrargli i disegni relativi al ritratto. Ma l’incontro galante è bruscamente interrotto dalla visita dell’amante della donna, un ricco uomo d’affari. Costui, geloso e adirato, si getta contro Wanley, che, afferrate istintivamente e per legittima difesa un paio di forbici posate su un tavolino, utilizzate precedentemente per stappare una bottiglia, uccide l’aggressore. Il suo primo impulso è quello di chiamare la polizia e denunciare l’accaduto, ma riflettendo sulle conseguenze sociali dell’apparire pubblicamente implicato in un assassinio, cambia proposito…

Idea Centrale

II sottile confine fra innocenza e colpevolezza. Uno dei migliori ritratti del grigiore borghese e di quello che potrebbe nascondere dietro la sua facciata rispettosa.

Recensione

In preda all’incubo, il professore è vittima di rimorsi, angosce e complessi di colpa. La dimensione onirica (espressamente voluta dal regista) è descritta con una inconsueta dovizia di particolari ed è vissuta dal protagonista con la stessa intensità con cui è lo stato di veglia. Il film presenta strade cupe e piovose, immagini deformate e riflesse in vetri o specchi, angolazioni virtuosistiche della macchina da presa. Lang fu criticato per il finale, ma spiegò che il film non doveva essere fatalistico e pessimistico e che, invece, doveva lasciare una sensazione viva di ambiguità e mistero. Tratto dal romanzo Orice off guardai J.H. Wallis.

Note e Curiosità

Il finale fu girato magistralmente con una inquadratura unica, grazie a dei vestiti che si staccavano e che potevano essere tolti a Robinson durante i pochi secondi che la macchina da presa era fissa sul suo primo piano. (La recensione del film “La donna del ritratto” di Fritz Lang è tratta da “201 Film Capolavoro secondo la critica” di Gaetano Sandri)

Il Film “La donna del ritratto” di Fritz Lang è disponibile in Streaming su

Edward G. Robinson e Joan Bennett in una scena di “La donna del ritratto” di Fritz Lang – recensione

LA SCHEDA DEL FILM “LA DONNA DEL RITRATTO” (The Woman in the Window)

Regista: Fritz Lang – Cast: Edward G. Robinson, Joan Bennett, Raymond Massey, Edmund Breon, Dan Duryea, Thomas E. Jackson, Arthur Loft, Dorothy Peterson, Frank Dawson – Fotografia: Milton Kranser – Sceneggiatura: Nunnally Johnson – Musica: Arthur Lang – Genere: Drammatico – Anno: 1944 – Paese: USA – Durata: 1h 39 min. – Distribuzione: RKO – Data di uscita: 3 novembre 1944 (USA)

LA DONNA DEL RITRATTO (1944) – TRAILER

Lascia un Commento