– IL PIACERE E’ TUTTO MIO film recensione


Clicca per votare questo film!
[Voti: 2 Media: 2]
Il nostro voto

Il piacere è tutto mio Recensione. La recensione del film “Il piacere è tutto mio” di Matteo Marescalco. Nancy Stokes è un’insegnante in pensione che, dopo la morte del marito, ha deciso di approfondire tutti i segreti del sesso che, a causa di una relazione deludente con il compianto, non

Il piacere è tutto mio Recensione Poster

Il piacere è tutto mio Recensione Poster

 ha mai provato il piacere di conoscere. Per questo motivo, la donna assolda Leo Grande, accompagnatore, intrattenitore e terapeuta del sesso che promette di darle tutto ciò che non ha mai avuto – compreso un orgasmo. Quando la porta si apre e il ragazzo entra nella stanza d’albergo, però, l’insegnante si rende conto che aprirsi totalmente di fronte a un’altra persona non è così semplice come immaginava. Dialoghi vivaci e serrati, e una performance da urlo di Emma Thompson, che si mette letteralmente a nudo davanti alla macchina da presa, contribuiscono a dare vita a una commedia indimenticabile su sessualità e identità. Tutto in una stanza, tra colpi di gag, fraintendimenti, approcci falliti e una conoscenza pian piano sempre più intima che svela i veri volti dei due protagonisti. Da una parte si colloca Nancy Stokes, che non riesce a conciliare mente e corpo e, soprattutto, non comprende in che modo Leo possa essere così a suo agio in una professione del genere; dall’altra, l’accompagnatore, che prova a metterla a proprio agio, e che nasconde un doloroso segreto sul suo passato. Non è tutto oro ciò che luccica! Estremamente coraggiosa la prova attoriale di Emma Thompson, che non disdegna nudi integrali e sequenze estremamente delicate da girare. L’interprete si fa carico del peso di conversazioni scomode sulla sessualità e sul corpo delle donne. Sebbene il film riesca a liberare, in certi momenti, tutta la delicatezza e la sensualità di cui è dotato, è impossibile non notare una certa artificiosità di fondo. La regia, infatti, lascia ampio spazio a una costruzione teatrale basata su una coreografia calibrata al millimetro e su svolte drammaturgiche talmente “pensate” da risultare meccaniche. Per fortuna, il finale libera Il piacere è tutto mio dai gioghi in cui si era costretto e lo carica di una dolente umanità che, fino a quel momento, si era agitata solo sotto superficie. L’eruzione è potente e vivificatrice. (La recensione del film “Il piacere è tutto mio” è di Matteo Marescalco)

Una scena del film “Il piacere è tutto mio” di Sophie Hyde – Recensione

LA SCHEDA DEL FILM “IL PIACERE E’ TUTTO MIO” (Good luck to you, Leo Grande)

Regista: Sophie Hyde – Cast: Emma Thompson, Daryl McCormack, Isabella Laughland – Anno: 2022 – Genere: Commedia – Paese: Gran Bretagna – Scenaggiatura: Katy Brand – Fotografia: Bryan Mason – Durata: 1h 37 min – Distribuzione: Walt Disney Company Italia – Data di uscita: 10 Novembre 2022 – Il sito ufficiale del film “Il piacere è tutto mio”

Trama: Il piacere è tutto mio, il film diretto da Sophie Hyde, racconta la storia di Nancy Stokes (Emma Thompson), un’insegnante in pensione, vedova, con alle spalle un matrimonio solido e rigoroso a cui però è sempre mancato un po’ di brivido. Ormai sola, Nancy decide di cercare quello che nella vita di coppia non ha mai trovato: una soddisfacente esperienza sessuale. Si rivolge così a un’agenzia di gigolò e sceglie di incontrare Leo Grande (Daryl McCormack). Giovane e affascinante, Leo Grande sembra essere tutto quello per cui Nancy è pronta a pagare: un uomo in grado di realizzare le sue fantasie. Ma nel corso di tre incontri in una camera di hotel le dinamiche cambiano…

IL PIACERE E’ TUTTO MIO – TRAILER

Lascia un Commento