– ENEA | film | recensione


Clicca per votare questo film!
[Voti: 9 Media: 1.9]
Il nostro voto

Enea perduto Recensione. La recensione del film “Enea” a cura di Mirko Nottoli. Roma, le notti romane, le feste, le ville private, la musica techno, le luci stroboscopiche, i salotti, certi ambienti intellettuali, scrittori, giornalisti,

Enea Recensione Poster

Enea Recensione Poster

 presentatori tv, la società dell’apparire, il vuoto pneumatico dietro i lustrini, tiri di coca, giri loschi, animali immaginari, musica celestiale, il Tevere, er Cuppolone, alti e bassi prelati. Che film è? No, non è La grande bellezza, è Enea, opera seconda di Pietro Castellitto, presentata in concorso all’ultimo Festival di Venezia. La Grande bellezza dei venti-trentenni romani di cui Castellitto, consapevole della sua posizione privilegiata, si sente, evidentemente e giustamente, un esponente rappresentativo. Io vengo da una famiglia povera, tu no, è questa la differenza tra me e te, gli dice il padre Sergio, padre dentro e fuori lo schermo. Anche interprete e sceneggiatore, va dato atto a Castellitto di provarci seriamente, di tentare di intraprendere una carriera impegnata e ambiziosa, condotta in autonomia, senza scorciatoie o facili soluzioni (e senza nemmeno stupidi ribellismi contro l’ingombrante cognome), mettendosi in gioco in prima persona con progetti coraggiosi, potenzialmente rischiosi. Magari l’ambizione è maggiore del talento e i risultati, nel caso siano stati finora più bassi delle aspettative, a fronte – va detto – di aspettative, innanzitutto sue, molto alte, e comunque accolti da plausi e riconoscimenti pubblici, i risultati – dicevamo – forse arriveranno. I difetti si potrebbero infatti imputare alla giovane età, anche se una certa dose di presunzione intellettuale pare far parte più del patrimonio genetico che dell’anagrafe, la tendenza, già riscontrabile nell’opera precedente, I predatori, e riscontrabile in quasi tutti i lavori di Castellitto padre (di certo meglio come attore che come regista), all’esagerazione formalista per sopperire alla debolezza dei contenuti, il ricorso all’artificio linguistico per mascherare un’ispirazione la cui spontaneità talvolta singhiozza. Di contro in Enea, Castellitto junior dimostra di saper come si scrivono dialoghi toccanti e come si confezionano sequenze complesse e, cinematograficamente, molto efficaci (pensiamo ad esempio alla scena dei due malviventi in auto mentre parlano delle loro madri o quella, lunga, nel sottofinale, con l’aeroplano guidato da Giorgio Quarzo Guarascio, meglio conosciuto, non si sa da chi, come il rapper Tutti Fenomeni). Pietro Castellitto, come abbiamo detto, dalla sua ha la giovane età che può essere un difetto ma è soprattuto un inestimabile pregio. Davanti ha tutto il tempo per trovare i giusti equilibri e una cifra stilistica che sia solo sua. Come dice il poeta, il ragazzo si farà anche se ha le spalle strette. (La recensione del film “Enea” è a cura di Mirko Nottoli)

Sergio Castellitto in una scena del film “Enea” di Pietro Castellitto – Recensione / Analisi

LA SCHEDA DEL FILM “ENEA” (Enea)

Regista: Pietro Castellitto – Cast: Pietro Castellitto, Giorgio Quarzo Guarascio, Benedetta Porcaroli, Chiara Noschese, Giorgio Montanini, Adamo Dionisi, Matteo Branciamore, Cesare Castellitto, Sergio Castellitto, Paolo Giovannucci – Genere: Drammatico – Anno: 2023 – Paese: Italia – Fotografia: Radek Ladczuk – Sceneggiatura: Pietro Castellitto – Durata: 1h 55 min – Distribuzione: Vision Distribution – Data di uscita: 11 Gennaio 2024 – Il sito ufficiale del film “Enea” di Pietro Castellitto

Trama: Enea, film diretto da Pietro Castellitto, racconta la storia di Enea, che rincorre il mito del suo omonimo eroe, spinto dalla voglia di sentirsi vivo in un’epoca ormai morta e decadente. Della sua stessa idea è Valentino, aviatore appena battezzato. I due giovani sono amici da sempre, amanti delle feste e impegnati entrambi nello spaccio. Vittime e artefici di un mondo corrotto, sono mossi da una vitalità incorruttibile, che li spinge al di là delle regole, oltre la morale

ENEA – TRAILER

Lascia un Commento