– KILLERS OF THE FLOWER MOON | film | recensione


Clicca per votare questo film!
[Voti: 11 Media: 3.5]
Il nostro voto

Killers of the flower moon Recensione. La recensione del film “Killers of the flower moon” a cura di Mirko Nottoli. Se la domanda è: sono giustificate le tre ore e mezza di The killers of the Flower Moon? La risposta è: no. Ma probabilmente niente giustifica un film di tre ore e

Killers of the flower moon Recensione Poster

Killers of the flower moon Recensione Poster

mezza, se non la volontà di fare un film di tre ore e mezza. Anche Via col vento, probabilmente, si potrebbe accorciare, anche C’era una volta in America probabilmente si potrebbe tagliare, così anche per The killers of the Flower Moon, specialmente nella fascia centrale, nella reiterata sequela di omicidi, una volta compresa l’antifona, si sarebbe potuto operare qualche taglio, rendendo il racconto più serrato e avvincente, sarebbe però stato un altro film, con un altro ritmo e un altro respiro, la trama, certo, sarebbe stata uguale ma un film non è la trama, un film è un’opera d’arte, un’opera di un autore, corale e sfaccettata, e poi per che cosa? Dove dobbiamo andare? Cosa dobbiamo fare di così urgente nella vita da non poter stare un’ora in più seduti su una poltrona di un cinema? Per cui se la domanda è: sono giustificate le tre ore e mezza di The killers of the Flower Moon? La risposta è: sì, ovvio che sì! Basta affrontarlo con la predisposizione giusta, sapere cosa ci attende, c’è gara e gara, ci sono i cento metri e c’è la maratona, The killers of the Flower Moon è una maratona che stavolta, a differenza di Irishman, Scorsese vince perchè riesce a mantenere un’andatura costante, non dà segni di cedimento, parte forte nella prima ora, mantiene l’andatura nella lunga e più insidiosa fase mediana e riesce perfino a sprintare nel finale, proprio quando le energie parevano esaurite (è lì che entra in scena l’FBI!). The killers of the Flower Moon è uno strano thriller senza suspense, un mistero senza mistero, dai tempi lunghi, diradati, ciononostante mai lento o noioso, non dà mai l’idea di ciurlare nel manico, il filo della tensione, seppur di poco, è costantemente tirato. Tratto dal romanzo omonimo di David Grann, vi si narra la storia, vera e a tratti incredibile, che vide protagonisti ad inizio secolo gli indiani Osage che, stabilitisi in una terra desolata dell’Oklaoma, divennero ricchissimi quando scoprirono che quella terra nascondeva un’infinità di giacimenti petroliferi e loro ne erano i proprietari. Una storia ribaltata, dove erano i bianchi a fare da servitù ai nativi e non viceversa, una storia destinata a durare poco perchè mai fidarsi dell’uomo bianco. Scorsese continua così questa sua personale contro-storia degli Stati Uniti, questa sua riscrittura del passato recente  attraverso la riscoperta di eventi inediti o poco noti in grado di funzionare da exempla e di gettare una luce nuova anche sull’interpretazione della contemporaneità, nella misura in cui, nella fattispecie, si parla di avidità, colonialismo, corruzione, razzismo e brama di potere, vizi, ci suggerisce Scorsese, che pare alberghino nell’uomo bianco più che in altri popoli, quantomeno stando ai fatti. Perfetto il cast (DiCaprio bravo come sempre e DeNiro tornato sui suoi standard), perfette le maestranze (fotografia, costumi, scenografie), perfetto Scorsese, l’ultimo erede del grande cinema americano. Dedicato a Robbie Robertson, musicista dello storico gruppo The band, vicino agli indiani d’America e collaboratore di Scorsese per innumerevoli film, recentemente scomparso. (La recensione del film “Killers of the flower moon” è a cura di Mirko Nottoli)

Una scena del film di “Killers of the flower moon” di Martin Scorsese – Recensione

LA SCHEDA DEL FILM “KILLERS OF THE FLOWER MOON(Killers of the flower moon)

Regista: Martin Scorsese – Cast: Leonardo DiCaprio, Robert De Niro, Jesse Plemons, Tantoo Cardinal, Cara Jade Myers, Janae Collins, Jillian Dion, William Belleau, Lily Gladstone, Jason Isbell, Louis Cancelmi, Scott Shepherd, Sturgill Simpson, Gary Basaraba, Michael Abbott Jr., David Born – Genere: Drammatico – Anno: 2023 – Paese: USA – Fotografia: Rodrigo Prieto – Sceneggiatura: Eric Roth, Martin Scorsese – Durata: 3h 36 min – Distribuzione: Un’esclusiva per l’Italia Leone Film Group in collaborazione con Rai Cinema, distribuito da 01 Distribution – Data di uscita: 19 Ottobre 2023 – Il sito ufficiale del film “Killers of the flower moon” di Martin Scorsese

Trama: Killers of the Flower Moon, film diretto da Martin Scorsese, è tratto dall’omonimo romanzo di David Grann incentrato su quanto accaduto in Oklahoma, nella contea di Osage agli inizi degli anni Venti del Novecento. In quel periodo sono stati scoperti nella zona diversi giacimenti di petrolio, permettendo a diversi membri della tribù indiana di Osage di arricchirsi molto. Questo nuovo stato di benessere dei nativi americani catturò l’attenzione di moltissimi bianchi, che desiderosi di far soldi con il petrolio, iniziarono a manipolare, estorcere e sottrarre con l’inganno i beni degli Osage…

KILLERS OF THE FLOWER MOON – TRAILER

Lascia un Commento