– IL PAESE DEI JEANS IN AGOSTO | film | recensione


Clicca per votare questo film!
[Voti: 9 Media: 2.1]
Il nostro voto

Il paese dei jeans in Agosto Recensione. La recensione del film “Il paese dei jeans in Agosto” a cura di Rita Ricucci. È in sala il primo lungometraggio di Simona Bosco Ruggeri, Il paese dei jeans in agosto, una commedia con poco sole e calore. Carlo è un giovanotto di

Il paese dei jeans in Agosto Recensione Poster

Il paese dei jeans in Agosto Recensione Poster

paese che cerca la celebrità sui social. Tra Facebook e Instagram, la sua quotidianità è concentrata sui like ricevuti ai suoi post. L’intero paese, dai bambini agli anziani, perde il tempo a sfogliare le pagine virtuali per conoscere più da vicino le vicende amorose del giovane @ilCarlito che, per self-promotion, si spinge fino a fidanzarsi con Luisa, la figlia del farmacista, la “brutta ma ricca” del paese, sperando in un incremento vertiginoso delle proprie visualizzazioni. Simona Bosco Ruggeri cerca di dirigere un film sulla complessità della realtà virtuale contrapposta alla verità della vita che resta, però, un’intenzione e non si palesa sullo schermo. Neppure gli sfondi dei “post” come narrazione filmica sono efficaci e neppure il tentativo di pronunciarsi nella fase moralistica quando tenta di affermare l’inganno dei social. Più fattori mettono a rischio la riuscita del film. Il primo è senza dubbio una sceneggiatura poco efficace e molto confusa. Luisa, coprotagonista della vicenda, viene chiamata occasionalmente “la calabresella”, ma perché debba comprendersi questa aggettivazione rimane nell’ombra senza aiutare la comprensione del personaggio o la vicenda; la sorella di Luisa, Elena, “la bella e studiosa”, non riesce a svolgere il ruolo di contrapposizione alla sorella, accecata, anche lei come @ilcarlito, dal successo mediatico, perché disegnata in modo superficiale e scontato; i padri di entrambi i ragazzi, quello di Carlo, il benzinaio, e quello di Luisa, il farmacista, sono piccole comparse che non incidono nella narrazione tanto che le loro parti sembrano essere appendici irrilevanti; le figure femminili, dalle madri alle nonne, invece, hanno i toni della caricature più spinte con una recitazione amatoriale. L’unica eccezione è Nunzia Schiano, nella veste della madre di Carlo, capace di rendere vera la sua angoscia nelle parole che rivolge al figlio. Così, anche la bravura di attori come Enzo Decaro, il padre di Luisa, farmacista, e Ninni Bruschetta, il padre di Carlo, benzinaio, Rosalia Porcaro, madre di Luisa, viene offuscata e non emerge quanto avrebbe potuto essere. Il secondo rischio del film è proprio la regia: anch’essa confusa nei cambi di scena, nell’utilizzo dei “post” dei due pseudo-influencer, nei primi piani senza spessore narrativo. Il paese dei jeans in agosto sembra ancora troppo acerbo perché possa allontanarsi dall’idea di essere solo un’esercitazione finale di fine corso accademico. Troppo inadeguato per il grande schermo.(La recensione del film “Il paese dei jeans in Agosto” è a cura di Rita Ricucci)

Una scena del film “Il paese dei Jeans in Agosto” regia di Simona Bosco Ruggeri / Recensione

LA SCHEDA DEL FILM “IL PAESE DEI JEANS IN AGOSTO” (Il paese dei Jeans in Agosto)

Regista: Simona Bosco Ruggeri – Cast: Lina Siciliano, Pasquale Risiti, Enzo Decaro, Rosalia Porcaro, Nunzia Schiano, Ninni Bruschetta, Valerio Santoro, Ludovica Coscione, Mimma Lovoi, Franca Abategiovanni, Adriano Occulto, Manuela Morabito – Genere: Commedia – Anno: 2023 – Paese: Italia – Fotografia: Eleonora Castiello – Sceneggiatura: Simona Bosco Ruggeri – Durata: 1h 33 min – Distribuzione: Adler Entertainment – Data di uscita: 23 Novembre 2023 – Il sito ufficiale del film “Il paese dei jeans in Agosto” di Simona Bosco Ruggeri

Trama: Il Paese dei jeans in agosto, film diretto da Simona Bosco Ruggeri, racconta come una piccola provincia, un tempo isolata, si ritrovi, grazie al circuito dei social e della socialità, fortemente connessa. In particolare, il paesino è lo scenario dove è avvenuta la tanto chiacchierata storia tra @IlCarlito e @LaRosetti, postata e ripostata in rete. Carlo (Pasquale Risiti) ha 26 anni e un tempo era definito un V.I.P., ma ora è un influencer, come ama presentarsi, che è sempre alla ricerca di denaro da trasformare in likes sui social. Luisa (Lina Siciliano), invece, di anni ne ha 28 ed era prossima alla laurea, fino a quando non si è ritrovata alla mercé del Paese in perenne attesa che le accada qualcosa…

IL PAESE DEI JEANS IN AGOSTO – TRAILER

Lascia un Commento