– BOB MARLEY: ONE LOVE | recensione | film


Clicca per votare questo film!
[Voti: 6 Media: 2.2]
Il nostro voto

Bob Marley: One Love Recensione. La recensione del film “Bob Marley: One Love” a cura di Claudio Montatori. Ci sono buoni documentari sulle vite dei miti del Rock, e qualcuno ne è stato fatto anche su Bob Marley, ma è difficile ricordare un film recitato da attori, per

Bob Marley: One Love Recensione Poster

Bob Marley: One Love Recensione Poster

quanto bravi, che non sia deludente. Si ricorda The Dors, di Oliver Stone, con Val Kilmer nei panni di Jim Morrison, che fu inviso alla critica e gradito al pubblico, dove se non altro la musica era in primo piano e le immagini psichedeliche avevano un certo fascino. Di segno opposto fu l’operazione un po’ folle, ma riuscita secondo la critica, del regista Todd Hayness che in Io Non Sono Qui fece interpretare il mitico Bob Dylan a sei attori diversi, tra i quali spiccava per originalità Cate Blanchett che ebbe riconoscimenti al festival di Venezia. L’intento, a nostro avviso riuscito, era di mostrare i vari volti di Mr. Tamburine Man. La cosa piacque tanto alla critica ma fu un gran fiasco al botteghino. Adesso è il momento di Bob Marley – One Love, del regista Reinaldo Marcus Green che, forse condizionato dai familiari di Marley che hanno coprodotto il film, ha girato seguendo una sceneggiatura piatta (quattro sceneggiatori,  Zach Baylin, Frank E. Flowers, Terence Winter, imposti, pare,  dalla famiglia), un elenco di avvenimenti, dall’attentato al concerto finale in Giamaica (On Love appunto), raccontato per immagini e raccontato male. Solo un accenno al Marley tutt’altro che pacifico nei rapporti con la moglie, al Marley donnaiolo che ha avuto una discreta quantità di figli (si dice quindici) con donne diverse, insomma le forti contraddizioni che caratterizzano tutti i grandi, anche il profeta rasta, si potevano approfondire per dare sapore. Anche dire qualcosa di più sulla religione Rastafari avrebbe avuto un senso per capire di più il  personaggio e il suo messaggio. Va dato atto a Kingsley Ben-Adir che lo interpreta, di mettercela tutta nel recitare la parte con generosità, anche Lashana Lynch nei panni di Rita Marley, la moglie, è brava ma da soli non possono reggere tutto il film, dove persino la musica reggae, di suo sempre coinvolgente, non è messa in risalto. Peccato. (La recensione del film “Bob Marley: One Love” è a cura di Claudio Montatori)

Kingsley Ben-Adir in una scena tratta dal film “Bob Marley: One Love” di Reinaldo Marcus Green – Recensione / Analisi

LA SCHEDA DEL FILM “BOB MARLEY: ONE LOVE” (Bob Marley: One Love)

Regista: Reinaldo Marcus Green – Cast: Kingsley Ben-Adir, James Norton, Lashana Lynch, Michael Gandolfini, Anthony Welsh, Umi Myers, Nadine Marshall, Tosin Cole, Sundra Oakley, Hector Donald Lewis, Aston Barrett Jr., Nestor Aaron Absera, Cornelius Grant, Sheldon Shepherd, Naomi Cowan, Anna-Share Blake – Genere: Biografico – Anno: 2024 – Paese: USA – Sceneggiatura: Zach Baylin, Frank E. Flowers, Reinaldo Marcus Green, Terence Winter – Fotografia: Robert Elswit – Durata: 1 h 44 min – Distribuzione: Dominus Production Data di uscita: 22 Febbraio 2024 – Il sito ufficiale del film “Bob Marley: One Love” di Reinaldo Marcus Green

Trama: Bob Marley: One Love, film diretto da Reinaldo Marcus Green, rende omaggio alla vita e alla carriera di una delle icone musicali che ancora oggi è in grado di ispirare generazioni diverse, tramite il messaggio di amore e unità trasmesso dalla sua musica. È la storia di Bob Marley, interpretato da Kingsley Ben-Adir, l’artista che nel corso della sua esistenza ha superato diverse difficoltà e ha composto canzoni rivoluzionarie, che ancora oggi sono un canto di libertà

BOB MARLEY: ONE LOVE – TRAILER

Lascia un Commento