BLADE RUNNER | Recensione | Capolavoro


Clicca per votare questo film!
[Voti: 6 Media: 5]

Los Angeles 2019. A ricoprire gli incarichi più rischiosi nei lavori e nei servizi spaziali sono chiamati i replicanti Nexus 6, esseri artificiali dalle fattezze umane, prodotti dall’ingegneria genetica e desinati

Blade Runner Locandina e Recensione

Blade Runner Locandina e Recensione

a vivere pochi anni. Alcuni di loro, guidati dal tenebroso Roy (Hauer), si ribellano, sfuggono al controllo della compagnia che li costruisce e si nasondono nei bassifondi della città. La polizia incarica Rick Deckard (Ford), un ex poliziotto e cacciatore di taglie, per stanarli e per ucciderli. Sarà aiutato in questa missione da Rachel (Young), una replicante della nuova generazione, capace di provare sentimenti e di ricordare il passato. Alla fine Deckard, innamoratosi di lei, la salverà….

Idea Centrale

Le creature costruite dall’uomo iniziano a prendere coscienza dei propri diritti entrando in conflitto con l’umanità: una nuova caccia alle streghe, un nuovo razzismo.

Analisi

Tratto dal romanzo “Il cacciatore di androidi” di Philip K. Dick, il film innova profondamente il genere fantascientifico, usando in modo convincente ed organico l’elemento tecnologico degli effetti speciali, la fotografia e la colonna sonora di Vangelis. La rappresentazione di una società futura dove tutto è contaminato viene sottolineata anche dalla scenografia, una simbiosi di architetture degradate del passato e costruzioni avveniristiche. In questo contesto oppressivo e paranoico il protagonista cerca più di difendersi che di integrarsi. L’azione si svolge sempre di notte, sotto una pioggia incessante, in una atmosfera umida e tenebrosa con risultati figurativi di una bellezza agghiacciante.

Note e Curiosità

La parte finale del film, posticcia e consolatoria e il commento fuori scena del protagonista furono voluti dalla produzione. L’aggiunta dell’immagine di un unicorno sognato da Deckard suggerisce che anche lui sia un replicante: l’unicorno di carta che Gaff gli fa trovare nel finale potrebbe significare che il poliziotto sa quali sogni sono stati impiantati nella sua mente artificiale. (Da “201 Film Capolavoro secondo la Critica” di Gaetano Sandri).

LA SCHEDA DI BLADE RUNNER (Blade Runner)

Regista: Ridley Scott – Cast: Harrison Ford, Rutger Hauer, Sean Young, Edward James Olmos, M. Emmet Walsh, Daryl Hannah, Williams Sanderson, Brion James, Joe Turkell, Joanna Cassidy, James Hong, Morgan Paull, Kevin Thompson, John Edward Allen, Hy Pike, Kimiro Hiroshige, Jiro Okazaki – Fotografia: Jordan Cronenweth – Sceneggiatura: Hampton Fancher, Roland Kibbee, David Webb Peoples – Musica: Vangelis – Genere: Fantascienza – Anno: 1982 – Paese: USA – Durata: 1h 58 min – Distribuzione: Warner Bros. – Data di uscita: 14 ottobre 1982 (Italia)

Lascia un Commento