Cinema4Stelle

.       .

Vai ai contenuti

IERI OGGI E...

Trama

UNA VITA DIFFICILE
di Gaetano Sandri
Silvio Magnozzi (Sordi), partigiano durante la guerra e poi collaboratore del giornale di sinistra Il Lavoratore, cerca di mantenere, anche nella vita privata, la sua coerenza politica. Per questo finisce in miseria va in carcere e infine Ŕ anche abbandonato dalla moglie Elena (Massari). Dopo aver tentato di pubblicare il romanzo autobiografico Una vita difficile viene assunto come segretario proprio dallo stesso uomo (Gora) che alcuni anni prima lui, attraverso le pagine del giornale, aveva denunciato come esportatore di capitali. Riconquista Elena ma quando il suo principale lo vuole umiliare in pubblico, Magnozzi lo fa cadere in piscina con uno schiaffo e torna a fianco della moglie per affrontare insieme il futuro..
Idea Centrale
Straordinario affresco dell' Italia del dopoguerra.
Analisi
Dai primi entusiasmi della ricostruzione del dopoguerra, si arriva a una rapida involuzione della societÓ e della classe politica, di cui si sottolinea il clima di opportunismo politico, di stagnazione intellettuale e di lassismo morale che si sono instaurati a pochi anni di distanza dalla Liberazione. Il film registra il processo di disillusione che si sta impadronendo della societÓ italiana, descritto con grande abilitÓ narrativa, in perfetto equilibrio tra ambizioni sociologiche, ideologia, humour, ironia ed amarezza.
Note e curiositÓ
Eccezionale interpretazione di Alberto Sordi, Edith Peters, Silvana Mangano, Vittorio Gassman e Alessandro Blasetti, interpretano se stessi.


Torna ai contenuti | Torna al menu