La recensione del film Tutte le storie di Piera

.       .

Vai ai contenuti

FILM > RECENSIONI

TUTTE LE STORIE DI PIERA - RECENSIONE

Tutte le storie di Piera recensione
Recensione

di Elisa Lorenzini
[Tutte le storie di Piera recensione] - Non c'Ŕ verbo pi¨ convincente del proprio, a volte. Nel caso del documentario di Peter Marcias su Piera Degli Esposti, Ŕ proprio cosý. Attrice potente e fragile al tempo stesso, punta di diamante del teatro d'avanguardia poi prestata al cinema d'autore, donna controversa e animata da passioni tanto forti quanto struggenti, la Degli Esposti pennellata da Marcias Ŕ un autoritratto a tutti gli effetti. L'unico veicolo della storia indagata con minuzia dal regista sardo Ŕ infatti la voce stessa dell'attrice: una presenza fantasmatica dal potere accentrante, che supplisce da se' alla scarsitÓ delle immagini di repertorio (specie quelle della ribalta teatrale) e ad una certa schematicitÓ del montaggio, che Ŕ connaturata al genere documentario e pertanto costituisce un limite relativo. Meccanica e prevedibile Ŕ la costruzione dell'opera, svolta, oltre che dalla voce della protagonista, attraverso le interviste ai molti nomi illustri che hanno costellato la vita di Piera. Dai fratelli Taviani a Marco Bellocchio, passando per Eduardo De Filippo (che ne lod˛ "o verbo nuovo"), Lina Wertmuller e Paolo Sorrentino, tante sono le voci e le personalitÓ che supportano, con il peso della loro nomea, il giÓ congruo carisma dell'attrice, facendone un'icona nel senso pi¨ puro del termine. Il rischio di un'impostazione fondata sulla rievocazione, che probabilmente Marcias sapeva di correre, Ŕ proprio l'insistenza agiografica, l'aura mitologica soffusa attorno alla complessitÓ legittima e carnale di quella che Ŕ innanzitutto una donna e una professionista. Pi¨ lodevole, come forse pi¨ azzardato, sarebbe stato tentare un approccio romanzesco, inquadrando le ambivalenze, gli spigoli, gli antri e gli eccessi in una fiction che parafrasasse il vissuto dell'attrice senza ricalcarlo. Ma Tutte le storie di Piera rimane, al di lÓ dell'inevitabile rigiditÓ della struttura, un film evocativo e coinvolgente, che rende pieno omaggio alla bellezza concettuale dell'artista e a quella, assai pi¨ concreta, della donna. (La recensione del film "Tutte le storie di Piera" è di Elisa Lorenzini)
- Vai all'archivio delle recensioni
- Lascia un commento, la critica o la tua recensione del film "Tutte le storie di Piera":




Torna ai contenuti | Torna al menu