Cinema4Stelle

.       .

Vai ai contenuti

FILM > RECENSIONI

SEXUM SUPERANDO - RECENSIONE
Sexum superando recensione
Recensione

Locandina
recensione di R. Gaudiano
[Sexum superando recensione] - Storie di donne che vissero in secoli che negarono ogni possibilitÓ di Essere al genere femminile, come fu per Isabella Morra, la triste poetessa di Valsinni in Basilicata vissuta nel '500, che sfortunatamente s'innamor˛ di Diego Sandoval de Castro, poeta spagnolo giÓ sposato. Ed Ŕ a questa donna, vittima indifesa del potere maschilista, che Marta Bifano dedica un suo lavoro di regia, "Sexsum Superando - Isabella Morra", un film che gode di qualche pregio. La giusta costruzione dell'ambientazione nel territorio di Valsinni, Tursi, Melfi e nell'Abbazia di Montescaglioso in Basilicata, l'ottima fotografia che si articola su luci soffuse e contrasti in bianco e nero, la recitazione(forse un po' eccessiva nei toni) rende molto bene il dramma e la caratterizzazione dei personaggi. Micaela Ramazzotti, nel personaggio della giovane Isabella Morra, gioca un ruolo sicuro e convincente, riuscendo con ammirevole bravura ad esprimere lo stato d'animo soffocato e sofferente della poetessa succube dei fratelli. Tutto sommato, "Sexum Superando" Ŕ un lavoro che in complesso sa coinvolgere, con un buon cast di attori ed una capacitÓ registica che sa ben dirigere l'occhio dietro la mdp. Il film di Marta Bifano Ŕ stato presentato alla 62a Edizione del Festival del Cinema di Venezia nella sezione "Venice Screening". (La recensione del film "Sexum superando" è di Rosalinda Gaudiano)
- Vai all'archivio delle recensioni
- Lascia un commento, la critica o la tua recensione del film "Sexum superando":




Torna ai contenuti | Torna al menu