La recensione del film Latin Lover

.       .

Vai ai contenuti

FILM > RECENSIONI

LATIN LOVER - RECENSIONE

Latin Lover recensione
Recensione

di Luisa Pagani
[Latin Lover recensione] - Il Latin Lover Ŕ un Francesco Scianna che interpreta Saverio Crispo, un divo del grande cinema italiano. A dieci anni dalla morte, durante una giornata di commemorazione in cui le quattro figlie (avute da mogli diverse) si riuniscono, emergono veritÓ nascoste. La commedia si basa su diversi colpi di scena e intrecci (non sempre scanditi al meglio lungo l'arco narrativo) che si creano e scaturiscono in questa giornata di memoria. Interamente ambientato in una calda Puglia, essendo il divo stato un'uomo di mondo, le nazionalitÓ delle figlie e delle due mogli presenti arricchiscono un covo familiare giÓ originale. Valeria Bruni Tedeschi interpreta la figlia della costumista francese che durante questa giornata si riscopre inaspettatamente nel profondo. Un'importanza unica e ineccepibile ha acquisito inconsapevolmente il film, essendo stato l'ultimo girato da Virna Lisi che interpreta ancora raggiante e splendida una delle mogli del latin lover (Rita). Una commozione generale accoglie il film all'anteprima nazionale preceduta dall'incontro con regista e gli interpreti presenti al cinema Anteo di Milano in collegamento con ottanta sale in tutta Italia. Il figlio di Virna ha apprezzato immensamente il fatto che la Comencini sia stata l'artefice di questa sua ultima impronta nel cinema nel quale si distingue sempre per il suo spessore attoriale. Una delle figlie Ŕ interpretata da Nadeah Miranda di origini serbo-italo-indiane, nota principalmente come cantante. Intrigante il duetto che rievoca il padre Saverio al pianoforte intonando "Quando quando quando", ripropostoci dal vivo durante la presentazione del film. In Ramona (l'altra moglie presente alla commemorazione oltre a Rita) Marisa Paredes attrice spagnola legata maggiormente a ruoli drammatici che ha finalmente deciso di avventurarsi in un ruolo pi¨ leggero. L'idea di Cristina piacque subito a Lionello Cerri, produttore del film a capo della casa di produzione Lumiere & Co la quale linea editoriale calza a pennello il nuovo film della Comencini. (La recensione del film "Latin Lover" è di Luisa Pagani)
- Vai all'archivio delle recensioni
- Lascia un commento, la critica o la tua recensione del film "Latin Lover":




Torna ai contenuti | Torna al menu