La recensione del film L'era glaciale in rotta di collisione

.       .

Vai ai contenuti

FILM > RECENSIONI

L'ERA GLACIALE IN ROTTA DI COLLISIONE - RECENSIONE

L'era glaciale in rotta di collisione recensione
Recensione

di R. Gaudiano
[L'era glaciale in rotta di collisione recensione] - "L'era glaciale" ha dato inizio nel 2002 ad una fortunata saga di film d'animazione, ottenendo nel 2003 la nomination agli Oscar. La storia, riproposta in vari capitoli, Ŕ ormai giunta al quinto: "L'era glaciale-in rotta di collisione". Diretto dall'esordiente Galen Chu, e dall'ormai rinomato Mike Thurmeier, il film apre con il preistorico scoiattolo Scrat, che imperterrito continua l'inseguimento all'inafferrabile ghianda. Scrat, con suo grande stupore si trova catapultato nello spazio, e da qui sarÓ l'artefice dello scatenarsi di straordinari eventi cosmici, sino ad essere la causa di una terribile minaccia per la terra per aver generato un asteroide gigantesco diretto a tutta velocitÓ verso il pianeta. Anche in questo quinto capitolo sono presenti gli altri simpaticissimi personaggi. I mammut Manny ed Ellie con la figlia Pesca, che qui vuole convolare a nozze con Julian. L'eccentrico ed intrepido furetto Buck. Diego e Shira desiderosi di adottare un cucciolo. Il bradipo imbranato e chiacchierone Sid, che cerca animatamente una deliziosa compagna. Mentre l'asteroide gigantesco minaccia con la sua corsa la terra, i nostri variopinti ed esilaranti personaggi cercano di risolvere problemi pi¨ terreni, come discordie famigliari, esigenze affettive ed amorose. La storia si snoda intorno al trio che ha dato il marchio alla saga, questa volta esagerando non poco su una chiassositÓ che ha messo a dura prova l'argomentazione della storia, facendo vacillare la struttura narrativa. Durante la visione Ŕ facile perdere di vista l'elemento centrale della narrazione, la minaccia incombente dell'asteroide, che passa in secondo piano rispetto ad impellenti problemi famigliari altrettanto catastrofici. SarÓ il guercio e strampalato comico Buck, che vive ancora nel mondo dei dinosauri in lotta con Gavin, un feroce Dakodaraptor, ed ha una zucca come figlia, ad aiutare sia la chiassosa compagnia di fuggitivi che lo stesso pianeta terra a salvarsi dal disastro annunciato. Di nuovo questo quinto capitolo, ha ben poco. L'argomento tiene per il rotto della cuffia ed anche la sceneggiatura pecca di gag trite e ritrite. Ormai le saghe rappresentano, per la loro eccezionale diffusione e persistenza nel tempo, dei veri documenti di narrativa cinematografica, e quelle d'animazione lo sono altrettanto in quanto interessano diverse generazioni di pubblico. La saga dell'Era glaciale, con la creazione di personaggi chiave che dovrebbero costituire il filo conduttore di una serie ragguardevole d'avventure, con questo quinto capitolo scivola in una insufficiente originalitÓ creativa. Malgrado ci˛, l'audacia e la perseveranza dello sfigato Scrat, apre alla fiducia di un possibile riscatto. Lo scoiattolo-topo, molto maldestro ma simpatico, superando i propri limiti nel recuperare la sua ghianda dal meteorite in cui l'aveva incastrata, ancora una volta ci regala quel sottile ed entusiasmante piacere nella visione del film. (La recensione del film "L'era glaciale in rotta di collisione" è di Rosalinda Gaudiano)
- Vai all'archivio delle recensioni
- Lascia un commento, la critica o la tua recensione del film "L'era glaciale in rotta di collisione":




Torna ai contenuti | Torna al menu