Cinema4Stelle

.       .

Vai ai contenuti

IERI OGGI E...

Trama

IL SETTIMO SIGILLO di I. Bergman
Il settimo sigillo Recensione
Nel 1500 un cavaliere (von Sydow) e il suo scudiere, reduci dalle Crociate, attraversano una regione della Svezia devastata dalla peste, dove il fanatismo ha preso il posto della religione. La fine del mondo sembra vicina. Il cavaliere incontra la Morte (Ekerot) con cui gioca una partita a scacchi. Proseguendo il viaggio in mezzo a un mondo di violenze, persecuzioni e furti, si imbatte in una famiglia di attori girovaghi, che vive serena e con semplicitÓ di spirito. Al castello, dove l'aspetta la moglie fedele, perde la partita a scacchi, ma strappa dalla morte i due attori con il loro bambino.
Idea Centrale
II Medioevo come specchio del caos contemporaneo, attanagliato dalla paura della minaccia atomica e con tutte le problematiche metafisiche.
Analisi
II film Ŕ costruito come un grande racconto allegorico e macabro pieno di fascino, con temi tragicomici, scene realistiche e visioni simboliche (ispirate alle pitture di Durer ed ai versetti dell'Apocalisse di San Giovanni), trasmettendo un'ansia continua di ricerca e di dubbio, che sono le caratteristiche peculiari del regista.
Note e curiositÓ
"Il settimo sigillo" ha ottenuto numerosi ed importanti riconoscimenti internazionali. (Da "201 film capolavoro secondo la critica" di Gaetano Sandri)


Torna ai contenuti | Torna al menu