67a MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA

La tradizionale pre-inaugurazione della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, giunta alla sua 67esima edizione e anche quest'anno diretta da Marco Müller, si svolgerà all'Arena di Campo San Paolo, dove verrà proiettata la versione restaurata del film "Profumo di donna" di Dino Risi, preceduta da un incontro con il figlio d'arte Alessandro Gassman. L'inaugurazione vera e propria, nella cornice glamour del Lido, avverrà il giorno dopo, mercoledì 1 settembre, con la madrina della manifestazione veneziana, Isabella Ragonese e il film d'apertura "Black Swan" di Darren Aronofsky (L'albero della vita, The Wrestler) che garantirà la consueta passerella dei protagonisti: Natalie Portman, Mila Kunis, Vincent Cassel, Barbara Hershey, Winona Ryder. Seguiranno due attesi film fuori concorso: Jingwu Fengyun - Chen Zhen dell'hongkongolese Andrew Lau (Internal
 
 
Affairs, The Park, Identikit di un delitto) e, soprattutto, "Machete" di Robert Rodriguez. Nello stesso giorno saranno inaugurate anche le giornate degli autori e la retrospettiva La situazioni comica, sulla commedia italiana. Il 2 settembre tra i film in concorso si attende con grande curiosità e qualche gossip l'esordio alla regia cinematografica di Ascanio Celestini, "La pecora nera", interpretato dallo stesso regista con Giorgio Tirabassi e Maya Sansa, che parteciperà alla sessantasettesima edizione del festival in concorso. Tra gli altri film in concorso saranno presentati lo stesso giorno anche Miral di Julian Schnabel ("Lo scafandro e la farfalla") e "Noruwei No Mori" ("Norwegian Wood") del regista franco-vietnamita Tran Anh Hung ("Il profumo della papaya verde"). Fuori concorso, invece saranno presentati: "Se hai una montagna di neve, tienila
 
 
all'ombra", di Elisabetta Sgarbi per Controcampo Italiano e Vittorio Racconta Gassman - Una Vita Da Mattatore di Giancarlo Scarchilli e Wanda di Barbara Loden. La Belle Endormie di Catherine Breillat aprirà, invece, la sezione Orizzonti dedicata alle nuove prospettive della settima arte. Venerdì 3 settembre sarà presentato "I baci mai dati" della regista Roberta Torre ("Tano da morire"), in concorso nella sezione Controcampo Italiano, mentre per la sezione Venezia 67 saranno presentati "Happy Few" del francese Antony Cordier e "Somewhere" di Sofia Coppola, in cui vedremo la nostra Simona Ventura recitare nello stesso film di un grande attore del calibro di Benicio del Toro. Nella stessa giornata il regista John Woo sarà insignito del Leone d'oro alla carriera. Il 4 settembre sarà la volta del film "A Letter to Elia", di Martin Scorsese (fuori concorso) il quale però non potrà presentarsi alla laguna, mentre tra i film in concorso saranno presentati "La passione" di Carlo Mazzacurati , con Silvio Orlando, Giuseppe Battiston, Corrado Guzzanti, Cristiana Capotondi, Stefania Sandrelli e Kasia Smutniak; Ovsyanki ("Silent Souls") del russo Aleksei Fedorchenko e "Potiche" di François Ozon con Catherine Deneuve e Gérard Depardieu. A mezzanotte sarà presentato fuori concorso il primo film in 3D di produzione asiatica, l'horror "Tung Ngaan 3D" ("The Child's Eye" in 3D) dei fratelli Pang. Domenica 5 settembre sarà presentato fuori concorso l'ultimo film di Gabriele Salvatores, "1860", mentre in concorso saranno presentati "Meek's Cutoff" di Kelly Reichardt con Michelle Williams e Bruce Greenwood e "Di Renjie zhi Tongtian diguo" (Detective Dee and the Mystery of Phantom Flame) di Tsui Hark e Post Mortem di Pablo Larraín. Nella sezione Controcampo italiano sarà presentato il film "20 sigarette" di Aureliano Amadei , sulla strage di Nassirya. Fuori concorso sarà presentato il film documentario di Piergiorgio Gay su Luciano Ligabue: "Niente paura - Come siamo come eravamo e le canzoni di Luciano Ligabue" con il cantante bolognese, Carlo Verdone, Fabio Volo e Paolo Rossi. Il 6 settembre saranno proposti fuori concorso "I'm still here" documentario su Joaquin Phoenix che segna l'esordio alla regia di Casey Affleck e "Sposerò Nichi Vendola il documentario politico di Andrea Costantino. In concorso per Venezia 67 , invece "Essential Killing" del regista polacco Jerzy Skolimowski, con Vincent Gallo. Alle 22 presso la Sala Darsena sarà proiettato l'annunciato film a sorpresa. Gallo sarà presente anche nelle vesti di regista il 7 settembre con il film "Promises written in water", in concorso per Venezia 67 . Nello stesso giorno saranno presentati "Noi credevamo", di Mario Martone con Luigi Lo Cascio, Valerio Binasco, Toni Servillo e Luca Zingaretti e "Salada triste de trompeta" del talentuoso regista spagnolo Alex de la Iglesia. Mercoledì 8 settembre saranno presentati fuori concorso il secondo film diretto da Ben Affleck: "The Town" e il film di Marco Bellocchio, "Sorelle mai" con Alba Rohtwacher e Donatella Finocchiaro. Per controcampo italiano sarà proiettata "Tajabone", l’ultima opera del regista sardo Salvatore Mereu (Sonetaula). In concorso, invece "Attenberg", della regista greca Athina Rachel Tsangari e "Venus Noire" del francese Abdellatif Kechiche. Attesi, invece, per il 9 settembre "La solitudine dei numeri primi" di Saverio Costanzo, tratto dall’omonimo romanzo di Paolo Giordano, con Alba Rohrwarcher, Luca Marinelli, Filippo Timi e Isabella Rossellini e "13 Assassins", l’ultimo film del regista Takashi Miike, un’icona nell’ambito del genere horror, entrambi in concorso. Il 10 settembre sarà la volta del regista Richard J. Lewis, prestato al cinema dal mondo delle serie televisive, che porta alla mostra "Barney’s version" con Dustin Hoffman e Paul Giamatti, basato sul bestseller di Mordecai Richler. In concorso anche "Road to Nowhere" di Monte Hellman e "Drey" di Tom Tykwer. La mostra si chiuderà l’11 settembre con il film "The Tempest" di Julie Taymore e con la cerimonia di premiazione che si svolgerà nella Sala Grande a partire dalle 19. (di Maria Silvia Sanna)
 
 

Copyright © Cinema4stelle.it 2003-2009. Tutti i diritti sono riservati.